L'OPERA DEL MENDICANTE venerdì 20 in data unica al Teatro Stabile Sloveno di Trieste

La stagione del Teatro Stabile Sloveno volge al termine ma ha in serbo ancora alcune interessanti proposte, tra le quali l’ultimo spettacolo dell’abbonamento Serale, l’Opera del mendicante nella produzione del Teatro nazionale di Nova Gorica. L’ospitalità in data unica, corredata da sovratitoli in italiano, andrà in scena venerdì 20 aprile alle 20.30 al teatro Kosovelov dom di Sežana, nell’ambito della collaborazione del TSS con il teatro d’oltreconfine e con la Glasbena matica. Gli abbonati avranno a disposizione una navetta bus da Trieste, in partenza alle 19.30 da piazza Perugino e da piazza Oberdan. Lo spettacolo nella regia di Vito Taufer e con le canzoni di Iztok Mlakar e Aleksander Pešut – Schatzi è tratto dalle opere di John Gay, George Wilhelm Pabst, Bertolt Brecht e Václav Havel. L’Opera del mendicante è la storia dell’avvocato Peachum, re dei mendicanti londinesi, che è molto contrariato a causa del matrimonio di sua figlia Polly con Macheath, affascinante capo di una banda criminale. La disobbedienza di Polly provoca una reazione vendicativa e Peachum fa scatenare una caccia al ladro contro Macheath, nella quale gioca un ruolo fondamentale l’ex amante del boss, la prostituta Jenny. Ma Macheaht aveva promesso di sposare anche la figlia del capo della polizia londinese Lockit che sta cercando di metterlo in galera e questo complica ulteriormente le cose.
L’intrigante vicenda ambientata tra criminali e prostitute ha offerto a John Gay il modo per poter fare della satira sulla corruzione della società inglese della prima metà del XVII secolo. La scelta di utilizzare la forma, amatissima, di parodia dell’opera italiana, ha fatto dell’Opera del mendicante uno dei maggiori successi dell’epoca. Ma questo è stato soltanto l’inizio di una lunga evoluzione del tema satirico, ripreso da Bertolt Brecht e Kurt Weill nell’Opera da tre soldi (1928). Il regista austriaco Georg Wilhelm Pabst ha girato il film omonimo (1931), mentre il drammaturgo ceco Vaclav Havel ha scritto la sua Opera del mendicante come testo politico (senza inserti musicali) nel 1978. Lo spettacolo andrà in scena in data unica. Gli abbonati TSS senza programma Serale hanno diritto a uno sconto sull'acquisto del biglietto direttamente presso la biglietteria del Kosovelov dom. (Comunicato Stampa) TEATRO STABILE SLOVENO PROGRAMMA SERALE L’OPERA DEL MENDICANTE tratta dalle opere di John Gay, Georg Wilhelm Pabst, Bertolt Brecht e Václav Havel regia: Vito Taufer produzione: SNG Nova Gorica
venerdì 20 aprile 2018, ore 20.30 al Kosovelov dom di Sežana TSS in collaborazione con Glasbena matica e Kosovelov dom con sovratitoli in italiano navetta bus da Trieste durata dello spettacolo: 160 minuti con intervallo AL KOSOVELOV DOM DI SEŽANA Navetta da Trieste 19.30 – Piazza Perugino (fermata autobus) 19.30 – Piazza Oberdan (libreria TKS360) video: https://www.youtube.com/watch?v=DjFMGzCzCfg

Commenti

Post popolari in questo blog

VERSO IL SOLD OUT L'AIDA DI GIUSEPPE VERDI CON LA REGIA DI DAVIDE GARATTINI - 11 -13 LUGLIO - TEATRO GIUSEPPE DI STEFANO - TRAPANI

Sei cantanti lirici scelti per l’opera “L’importanza di esser Franco” a Trapani

Donato Renzetti inaugura la Stagione Sinfonica della Fenice con un programma musicale in omaggio a Porto Marghera