Musikàmera: appuntamento il 29 e 30 con la violoncellista diciottenne Erica Piccotti alla Fenice con Roberto Arosio al pianoforte

Prosegue a ritmo serrato la stagione di Musikàmera al Teatro La Fenice: domenica 29 e lunedì 30 aprile alle 20, si esibiranno alle Sale Apollinee la violoncellista diciottenne Erica Piccotti ed il pianista Roberto Arosio. In programma la Sonata di Debussy, che si inserisce nelle celebrazioni per il centenario della morte del grande musicista francese, e le due Sonate di Brahms, compositore a cui Musikàmera rivolge particolare attenzione nei suoi programmi. Il concerto è realizzato in collaborazione con l'Associazione Culturale Musica con le Ali, che sostiene giovani musicisti di talento organizzando per loro cicli di concerti, producendo incisioni discografiche e contribuendo alla realizzazione di Master Class e all'inserimento di loro esecuzioni nelle stagioni concertistiche più importanti. Fra questi giovani meritevoli si distingue Erica Piccotti, nata a Roma nel 1999 e diplomata in violoncello a soli 14 anni con il massimo dei voti, la lode e menzione d'onore presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma sotto la guida di Francesco Storino.
Si è poi perfezionata con Antonio Meneses presso l'Hochschule der Kunste di Berna e l’Accademia W. Stauffer di Cremona. Da Settembre 2017 frequenta il Master of Music presso la Kronberg Academy con Frans Helmerson. Ha frequentato masterclass con Antonio Meneses, David Geringas, Julius Berger, Thomas Demenga, Frans Helmerson, Mario Brunello, Alfredo Persichilli, Christophe Coin.
È vincitrice di numerosi primi premi in concorsi nazionali e internazionali tra cui “Premio Nazionale delle Arti”, “Premio Città di Padova”, “Jugend Musiziert” di Norimberga e “NYIAA Competition”. Nel 2012 ha vinto il premio “Adriana Giannuzzi” come migliore violoncellista del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, nel 2014 il Premio Rotary Club di Roma ed il premio “Banca Monte dei Paschi di Siena” riservato ai giovani talenti dell'Accademia Chigiana, nel 2015 il premio “Inner Wheel”, nel 2016 il “Premio Memorial Tullio Besa” e il “Premio Rotary Cremona” assegnato ai migliori studenti dell’Accademia Stauffer. Nel 2013 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le ha conferito l'Attestato d'Onore "Alfiere della Repubblica" per gli eccezionali risultati in campo musicale ottenuti in giovanissima età. Roberto Arosio si è laureato con il massimo dei voti al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con il prof. Esposito, e dal 1992 al 2000 si è perfezionato con Eugenio Bagnoli nel gruppo di studio “Ottorino Respighi” della Fondazione Cini di Venezia. Ha vinto molti concorsi internazionali di musica da camera e ha debuttato come solista nel 1990 alla Sala Verdi di Milano, eseguendo il Concerto in Sol di Ravel con l'Orchestra Sinfonica di Milano della RAI diretta da Vladimir Delman.
Da allora ha tenuto concerti come solista e camerista in tutto il mondo producendosi con musicisti dell’importanza di Bruno Giuranna, Mario Ancillotti, Roger Bobo, Joseph Alessi, Martin Hacklemann, Allen Vizzuti, Philip Smith, Alain Trudel e Velvet M. Brown. Ha tenuto concerti solistici e soprattutto da camera in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Spagna, Polonia, Portogallo, Corea, Giappone, America Latina, Messico, Stati Uniti, Canada ed Egitto. (COMUNICATO STAMPA) Biglietto intero € 25, ridotto € 15, under 30 € 10. Informazioni: info@musikamera.org Info biglietti: 041 2424 Info: San Marco 4387 - 30124 Venezia info@musikamera.org www.musikamera.org

Commenti

Post popolari in questo blog

TENORE O MUSICOLOGO? GIANLUCA BOCCHINO OGNI RICERCA (DI DOTTORATO) UN'AVVENTURA

70ª Stagione Lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Aida di Giuseppe Verdi. Domenica 19 alle 21 al Teatro Open Air “Giuseppe Di Stefano”

Sei cantanti lirici scelti per l’opera “L’importanza di esser Franco” a Trapani