Musikàmera: il 18 e il 19 il Trio di Parma torna alla Fenice con l'integrale dei Trii di Beethoven

Il programma del concerto prevede l’esecuzione del Trio WoO 38 e del Trio in Re maggiore op. 36a. Il Trio WoO38 è una composizione giovanile scritta fra il 1790 e il 1791 e pubblicata postuma. Benché in un primo momento Beethoven ne apparisse soddisfatto e volesse inserirla fra i Trii dell'op. 1, la trovò alla fine un po' troppo debole e la mise da parte. In effetti lo stile non è all'altezza dei Trii dell'op 1: il brano è in tre movimenti e non in quattro e il ruolo del pianoforte è predominante, mentre negli altri trii vi è un maggiore equilibrio nella distribuzione dei ruoli fra pianoforte e archi. Il Trio op. 36a è la trascrizioe della Seconda Sinfonia, composizione pervasa di energia e serenità benché nata in uno dei periodi più drammatici della vita di Beethoven, quello del manifestarsi della sua sordità nei primissimi anni del 1800. Il brano presenta, per l'epoca, qualcosa di eccessivo e sorprendente quanto a lunghezza ed elaborazione. Il Finale in particolare veniva ritenuto troppo bizzarro, selvaggio e rumoroso. Inutile dire che oggi sono invece del tutto evidenti il genio, la ricchezza dei pensieri nuovi e il trattamento del tutto originale dei temi e dei timbri di questa stupenda composizione. Tratti che si possono individuare anche nella trascrizione per Trio. Il Trio di Parma si è costituito nel 1990 nella classe di musica da camera di Pierpaolo Maurizzi al Conservatorio Arrigo Boito di Parma. Successivamente ha approfondito la sua formazione musicale con il leggendario Trio di Trieste presso la Scuola di Musica di Fiesole e l’Accademia Chigiana di Siena. Nel 2000 è stato scelto per partecipare all'Isaac Stern Chamber Music Workshop presso la Carnegie Hall di New York. Con Ivan Rabaglia al violino, Enrico Bronzi al violoncello e Alberto Miodini al pianoforte, il Trio di Parma è una delle formazioni italiane più note a livello mondiale e ha al suo attivo un’intensissima attività concertistica, discografica e didattica, che ha ottenuto gli apprezzamenti unanimi del pubblico e della critica. (COMUNICATO STAMPA) Biglietto intero € 25; ridotto € 15; under 30 € 10. Musikàmera: il 18 e il 19 aprile il Trio di Parma torna alla Fenice con l'integrale dei Trii di Beethoven Mercoledì 18 e giovedì 19 aprile alle 20, il Trio di Parma ritornerà alle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia per il quarto dei cinque appuntamenti dedicati all’esecuzione integrale dei trii per pianoforte, violino e violoncello di Beethoven, previsti da Musikàmera fra il 2017 e il 2018. Info: San Marco 4387 - 30124 Venezia info@musikamera.org www.musikamera.org

Commenti

Post popolari in questo blog

VERSO IL SOLD OUT L'AIDA DI GIUSEPPE VERDI CON LA REGIA DI DAVIDE GARATTINI - 11 -13 LUGLIO - TEATRO GIUSEPPE DI STEFANO - TRAPANI

Sei cantanti lirici scelti per l’opera “L’importanza di esser Franco” a Trapani

Donato Renzetti inaugura la Stagione Sinfonica della Fenice con un programma musicale in omaggio a Porto Marghera