ORCHESTRA RAI: INGHILTERRA PROTAGONISTA CON STEPHEN HOUGH, SIR MARK ELDER E LA MUSICA DI SIR EDWARD ELGAR. Giovedì 12 a Torino e su Radio3 Replica venerdì 13

Ha inciso oltre cinquanta album, molti dei quali hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti come il Diapason d'or o il Gramophone Gold Disc. Oltre che come pianista si è distinto per le sue qualità di giornalista e scrittore, pubblicando per testate come «The Guardian», «The Times» e «The Telegraph». È apprezzato anche come compositore, e le sue opere sacre sono state commissionate ed eseguite presso l'Abbazia e la Cattedrale di Westmister a Londra. È stato nominato dalla Regina Elisabetta Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico. È Stephen Hough, il protagonista del concerto dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in programma giovedì 12 aprile alle 20.30 all'Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, con collegamento diretto su Radio3. In programma il Concerto n. 1 in fa diesis minore per pianoforte e orchestra di Sergej Rachmaninov, iniziato dal compositore a soli diciotto anni, nel 1890, quando era allievo del Conservatorio di Mosca, e rielaborato nel corso degli anni successivi, fino alla radicale revisione del 1917, poco prima di fuggire dalla Rivoluzione d'Ottobre verso l'America.
Stephen Hough è un apprezzato interprete di Rachmaninov e la sua incisione dal vivo dei quattro concerti per pianoforte, immessa sul mercato nel 2005, ha registrato il più veloce tasso di vendita nella storia della sua casa discografica. A dirigere il concerto è chiamato un altro grande artita inglese: Sir Mark Elder, Direttore musicale della Hallé Orchestra di Manchester, artista principale dell'Orchestra of the Age of Enlightenment e Direttore artistico della casa di registrazione no-profit Opera Rara, specializzata nell'esecuzione di rarità musicali. Vincitore del “Lawrence Olivier Award” nel 1991, nel 2006 è stato premiato come direttore d'orchestra dell'anno dalla Royal Philharmonic Society, che l'ha poi nominato suo membro onorario nel 2011. Nel 2017 è stato “Companion of Honour” dei festeggiamenti per il compleanno della Regina Elisabetta.
In apertura di concerto Elder propone il poema sinfonico op. 110 La colomba selvatica, composto nel 1898 da Antonin Dvořàk e tratto dall'omonima opera di Karel Jaromin Erben. Le quattro scene musicali narrano la storia di una donna che avvelena il marito per sposare un altro uomo, per poi gettarsi in un fiume dopo aver ripetutamente ascoltato il triste canto di una colomba selvatica, posatasi sulla tomba del defunto. Chiudono la serata le Variazioni su un tema originale op. 36, note come Enigma Variations, di Edward Elgar, con le quali, secondo le parole di George Bernard Shaw, nel 1899 “l'Inghilterra riprende il suo posto antico, dopo un intervallo di due secoli, come nazione musicalmente produttiva. Prima che arrivasse Sir Edward Elgar, non esisteva nulla del genere sul piano sinfonico. Bisognava andare indietro fino a Purcell”.
Il concerto è replicato venerdì 13 aprile alle ore 20. Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani under 35), sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell'Auditorium Rai. Un’ora prima dell'inizio sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro. Informazioni: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it (Comunicato stampa) 09.04.2018 Foto: Stephen Hough e Mark Elder: Info: Rai Cultura - Comunicazione Auditorium Rai “Arturo Toscanini” Piazza Rossaro 10124 Torino E. paolo.cairoli@rai.it www.osn.rai.it

Commenti

Post popolari in questo blog

TENORE O MUSICOLOGO? GIANLUCA BOCCHINO OGNI RICERCA (DI DOTTORATO) UN'AVVENTURA

Sei cantanti lirici scelti per l’opera “L’importanza di esser Franco” a Trapani

Donato Renzetti inaugura la Stagione Sinfonica della Fenice con un programma musicale in omaggio a Porto Marghera