Stazione Rogers di Trieste News - Lo strano caso del dott. Jekyll e Mr. Jekyll il 10/04

Negli ultimi decenni il fenomeno dell'immigrazione in Europa è diventato un elemento centrale del dibattito politico e culturale. Il discorso pubblico si è polarizzato su posizioni opposte e speculari: da una parte la percezione dei migranti come i dannati della terra da accogliere e proteggere, dall'altra come una minaccia da respingere per tutelare la nostra identità e stabilità sociale. La tensione tra questi due poli nasconde più di ciò che rivela. “Occidentali” e “migranti”, “noi” e “loro”, veniamo oggettivizzati in figure archetipiche, caratterizzate solo dal loro status e prive di tempo, luogo, cultura e individualità. In sostanza, gli avvenimenti dell'incontro con l'Altro non vengono indagati. Proponiamo la convergenza di un'analisi sociologica, psicologica e delle dinamiche istituzionali psichiatriche verso la messa in discussione delle modalità con cui ci confrontiamo con il nuovo e con l'Alterità, sia essa fuori o dentro di noi. (Comunicato Stampa) MAPPE DEL FUTURO TRA IMMAGINAZIONE E REALTÀ DIALOGHI FRA DISCIPLINE 2018 / 2019 MARTEDÌ 10 APRILE ORE 22 LO STRANO CASO DEL DOTT. JEKYLL E MR. JEKYLL Sociologia, psicologia e psichiatria transculturale a confronto con l'Altro Marianna Melis, Alice Panozzo, Donato Zupin ALICE PANOZZO Studentessa di Lingue e Letterature Straniere presso l'Università di Trieste. Dopo cinque anni passati a Berlino, Trieste è divenuta parte attiva di un collettivo politico che si occupa di precariato, immigrazione e femminismo. Si interessa di fenomeni come la gig economy, la tecnologia e l'interazione sociale nell'era della connettività, sposando una prospettiva sociologica.
MARIANNA MELIS Specializzata a Roma, dove ha esercitato la professione di psichiatra e psicoterapeuta. Attualmente lavora in un Centro di Salute Mentale a Trieste. Iscritta all'Associazione Italiana Psicologia Analitica, si interessa di psicodinamica, filosofia e movimento basagliano, con particolare attenzione all'integrazione dei diversi approcci. Si occupa degli aspetti psicologici delle migrazioni umane, a livello clinico e teorico. DONATO ZUPIN Medico, psichiatra e psicoterapeuta, si occupa di clinica e ricerca in psichiatria e psicoterapia transculturale. Tra i fondatori dell'Istituto di Igiene Mentale Transculturale, è Direttore Associato della Rivista di Psichiatria e Psicoterapia Culturale, collaboratore della World Association of Cultural Psychiatry e referente per i rifugiati e richiedenti asilo del Centro di Salute Mentale di via Gambini a Trieste. Foto in alto: Cesare Sofianopulo, Autoritratto bifronte, 1936 (particolare) Courtesy Museo Revoltella Trieste Info: STAZIONE ROGERS, RIVA GRUMULA 14, TRIESTE / ITALY www.stazionerogers.org Copyright © 2018 Stazione Rogers

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei cantanti lirici scelti per l’opera “L’importanza di esser Franco” a Trapani

Donato Renzetti inaugura la Stagione Sinfonica della Fenice con un programma musicale in omaggio a Porto Marghera

NASCE IL PORTOFINO INTERNATIONAL FESTIVAL: ARTE ED ELEGANZA DALLA LIGURIA. CE NE PARLA L'IDEATORE FRANCO CERRI