Stazione Rogers di Trieste News - Lo strano caso del dott. Jekyll e Mr. Jekyll il 10/04

Negli ultimi decenni il fenomeno dell'immigrazione in Europa è diventato un elemento centrale del dibattito politico e culturale. Il discorso pubblico si è polarizzato su posizioni opposte e speculari: da una parte la percezione dei migranti come i dannati della terra da accogliere e proteggere, dall'altra come una minaccia da respingere per tutelare la nostra identità e stabilità sociale. La tensione tra questi due poli nasconde più di ciò che rivela. “Occidentali” e “migranti”, “noi” e “loro”, veniamo oggettivizzati in figure archetipiche, caratterizzate solo dal loro status e prive di tempo, luogo, cultura e individualità. In sostanza, gli avvenimenti dell'incontro con l'Altro non vengono indagati. Proponiamo la convergenza di un'analisi sociologica, psicologica e delle dinamiche istituzionali psichiatriche verso la messa in discussione delle modalità con cui ci confrontiamo con il nuovo e con l'Alterità, sia essa fuori o dentro di noi. (Comunicato Stampa) MAPPE DEL FUTURO TRA IMMAGINAZIONE E REALTÀ DIALOGHI FRA DISCIPLINE 2018 / 2019 MARTEDÌ 10 APRILE ORE 22 LO STRANO CASO DEL DOTT. JEKYLL E MR. JEKYLL Sociologia, psicologia e psichiatria transculturale a confronto con l'Altro Marianna Melis, Alice Panozzo, Donato Zupin ALICE PANOZZO Studentessa di Lingue e Letterature Straniere presso l'Università di Trieste. Dopo cinque anni passati a Berlino, Trieste è divenuta parte attiva di un collettivo politico che si occupa di precariato, immigrazione e femminismo. Si interessa di fenomeni come la gig economy, la tecnologia e l'interazione sociale nell'era della connettività, sposando una prospettiva sociologica.
MARIANNA MELIS Specializzata a Roma, dove ha esercitato la professione di psichiatra e psicoterapeuta. Attualmente lavora in un Centro di Salute Mentale a Trieste. Iscritta all'Associazione Italiana Psicologia Analitica, si interessa di psicodinamica, filosofia e movimento basagliano, con particolare attenzione all'integrazione dei diversi approcci. Si occupa degli aspetti psicologici delle migrazioni umane, a livello clinico e teorico. DONATO ZUPIN Medico, psichiatra e psicoterapeuta, si occupa di clinica e ricerca in psichiatria e psicoterapia transculturale. Tra i fondatori dell'Istituto di Igiene Mentale Transculturale, è Direttore Associato della Rivista di Psichiatria e Psicoterapia Culturale, collaboratore della World Association of Cultural Psychiatry e referente per i rifugiati e richiedenti asilo del Centro di Salute Mentale di via Gambini a Trieste. Foto in alto: Cesare Sofianopulo, Autoritratto bifronte, 1936 (particolare) Courtesy Museo Revoltella Trieste Info: STAZIONE ROGERS, RIVA GRUMULA 14, TRIESTE / ITALY www.stazionerogers.org Copyright © 2018 Stazione Rogers

Commenti

Post popolari in questo blog

TENORE O MUSICOLOGO? GIANLUCA BOCCHINO OGNI RICERCA (DI DOTTORATO) UN'AVVENTURA

70ª Stagione Lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Aida di Giuseppe Verdi. Domenica 19 alle 21 al Teatro Open Air “Giuseppe Di Stefano”

Sei cantanti lirici scelti per l’opera “L’importanza di esser Franco” a Trapani