OPERA.20.21/Bolzano: anticipazioni prossima stagione 2018/2019: nuova produzione de La Wally

Confermato per altri quattro anni alla Direzione Artistica di OPER.A 20.21 dal CDA della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, Matthias Lošek sta ultimando i preparativi della prossima stagione, che toccherà l’apice con un nuovo allestimento dell’opera di Alfredo Catalani La Wally, realizzato insieme a Vereinigten Bühnen Bozen. Calato il sipario sulla Stagione 2017/2018 di OPER.A 20.21, si pensa già al futuro, ai prossimi programmi che per altri quattro anni saranno firmati da Matthias Lošek, nelle scorse settimane confermato alla guida della stagione regionale di opera contemporanea della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento dal CDA della stessa Fondazione. «Con il rinnovo dell’incarico di Direttore Artistico a Matthias Lošek si è voluto dare un segno di apprezzamento e continuità al lavoro svolto sino ad ora», afferma Paul Gasser, neopresidente della Fondazione Haydn, «OPERA. 20.21 rappresenta per noi un motivo di orgoglio: i risultati conseguiti dalle prime tre stagioni a livello nazionale e oltre confermano che la strada intrapresa è quella giusta e che anche in Italia c’è spazio per qualificate produzioni di opera contemporanea». Matthias Lošek è dunque al lavoro per la nuova stagione di OPERA. 20.21, il cui programma in via di definizione verrà presentato in ottobre: «La prossima stagione mostrerà chiaramente il DNA della nostra visione artistica: presentare importanti produzioni nazionali e internazionali, con anche il coinvolgimento di artisti e istituzioni locali e regionali, nonché richiamare l’attenzione del pubblico, degli esperti e di tutti coloro che sono curiosi verso il teatro musicale di oggi. Il tutto sempre all’insegna del motto 20.21: il nostro è un impegno ambizioso e provocatorio, ma dal contenuto estremamente appassionante». Un’anticipazione su OPER.A 20.21 2018/2019: un nuovo allestimento de La Wally, opera in quattro atti di Alfredo Catalani ambientata in Tirolo. «Con La Wally si realizzerà una produzione molto significativa», continua Matthias Lošek, «La pièce, che si svolge nello scenario delle Dolomiti, mostra senza cliché il tentativo di una donna disadattata di affermare il proprio posto in una società dominata dagli uomini. Nonostante l’anno di creazione, 1892, quest’opera sembra molto adatta al 21° secolo». In questa nuova produzione dell’opera di Catalani verrà coinvolta la regista tedesca Nicola Raab, vincitrice del “Premio Abbiati” dell’Associazione Nazionale Critici Musicali per la regia di Written On Skin, opera dell’inglese George Benjamin rappresentata con successo nell’ottobre 2016 al Teatro Comunale di Bolzano. La direzione musicale sarà affidata a Arvo Volmer, direttore principale dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento. L’allestimento de La Wally sarà realizzato in collaborazione con Vereinigten Bühnen Bozen. (Comunicato Stampa) Foto: Lukas Beck Info: Fondazione Haydn di Bolzano e Trento OPER.A 20.21 Ufficio Stampa nazionale OPER.A 20.21 mail: jazzval@tin.it www.haydn.it

Commenti

Post popolari in questo blog

VERSO IL SOLD OUT L'AIDA DI GIUSEPPE VERDI CON LA REGIA DI DAVIDE GARATTINI - 11 -13 LUGLIO - TEATRO GIUSEPPE DI STEFANO - TRAPANI

Sei cantanti lirici scelti per l’opera “L’importanza di esser Franco” a Trapani

Donato Renzetti inaugura la Stagione Sinfonica della Fenice con un programma musicale in omaggio a Porto Marghera