R-EVOLUTION 2020, IL PIANETA VIRALE: DAL 16 APRILE "ON DEMAND" L'AGORA' GEOPOLITICA DEL TEATRO VERDI DI PORDENONE: CLAUDIO PAGLIARA, LUCIO CARACCIOLO, BARBARA GRUDEN, BRUNO RUFFOLO, GIGI RIVA SUI TEMI DEL COVID-19 NEL MONDO E IN ITALIA.

Nel mondo interconnesso niente più accade senza che ne avvertiamo le conseguenze, dovunque ci troviamo. La conferma è arrivata con violenza imprevista dall’uragano pandemico 2020 di Covid-19: l’epidemia del nuovo coronavirus sta velocemente scompaginando gli equilibri del mondo, e i suoi orizzonti. Sulle “cronache dal futuro del mondo” indaga, da un paio d’anni, la rassegna R-evolution del Teatro Verdi di Pordenone, un progetto che ha visto alternarsi autorevoli voci di protagonisti dell’analisi geopolitica, inviati e corrispondenti di testate giornalistiche, da Lucio Caracciolo a Federico Rampini, da Claudio Pagliara a Stefano Tura, Barbara Gruden, Lucia Goracci. «Gli incontri di R-evolution da qualche anno integrano il cartellone dello spettacolo dal vivo – spiega il presidente del Teatro Verdi Giovanni Lessio – Sono ideati come vere e proprie lezioni di storia contemporanea, e si articolano in talk, dialoghi, interventi frontali di firme prestigiose del giornalismo italiano e internazionale. L’edizione 2020, in particolare, in programma il prossimo autunno, avrà un tema di incandescente attualità, “Il pianeta virale”: l’impatto del Covid 19 sulle certezze, gli schemi e gli stereotipi sui quali eravamo adagiati verrà indagato da grandi protagonisti. E proprio per raccontare in presa diretta queste evoluzioni alcuni nostri “testimonial” anticiperanno questa primavera, con un ciclo di video interventi, i temi e le analisi di R-evolution 2020». Promossa dal Teatro Verdi nel progetto a cura dell’Associazione Europa Cultura, realizzata con il sostegno di Crédit Agricole FriulAdria e la partnership del Premio Luchetta - Link Festival del giornalismo, R-evolution on demand offrirà una sequenza di clip “d’autore” con spigolature, storie e commenti sull’Italia e il mondo ai tempi di Covid-19. S'inizia giovedì 16 aprile dal porto di Manhattan dove è ormeggiata la nave-ospedale Comfort: della situazione negli Stati Uniti e delle “diseguaglianze virali” innescate dall’uragano Covid ci parlerà il corrispondente Rai da New York Claudio Pagliara.
Il suo intervento, realizzato in esclusiva per R-evolution 2020, sarà proposto dalle 20.30 sul sito e i social del Teatro Verdi di Pordenone. Raccontare “Il pianeta virale” significa anche indagare gli effetti del Covid sui rapporti di forza fra uno Stato e l’altro: questo il focus dell’intervento di Lucio Caracciolo, noto editorialista di geopolitica, direttore di Limes e presidente Macrogeo. “Cina - USA, sulle rotte del Covid -19: come il virus sta cambiando il mondo” sarà il filo rosso per la sua riflessione, programmata martedì 21 aprile, dalle 20.30: Caracciolo ci guiderà così a capire come questa pandemia, originata in Cina, possa risultare “premiante” proprio per il Paese da cui è partita, grazie all’accorta politica diplomatica e di relazioni internazionali avviata dalla Cina appena l’epidemia si è contenuta in patria. Della resilienza delle realtà di spettacolo e cultura ai tempi del virus racconterà venerdì 24 aprile Bruno Ruffolo, caporedattore cultura/spettacoli del Gr Rai, per aiutarci a prospettare l'evoluzione degli scenari "on stage" e come gestire la situazione di transizione. Di carattere sociologico la riflessione proposta da Gigi Riva, editorialista de L'Espresso e Gruppo GEDI: sabato 18 aprile il suo “C'era una volta Nembro, spoonriver per una generazione.
Il virus e la provincia italiana”, offrirà un intenso ed eloquente spaccato delle ripercussioni sociali del passaggio pandemico del virus, soprattutto in Italia dove si registra il numero più massiccio di contagiati deceduti. E da Berlino ecco l’intervento della corrispondente Rai Barbara Gruden: mercoledì 22 aprile uno sguardo sulla nazione che, pur flagellata dal virus, sembra reggere e riuscire a contenerne le conseguenze meglio di molte altre. Proprio a Berlino è attiva una iniziativa solidale che ricorda molto da vicino il “panaro” napoletano. Per connettersi a “R—evolution digital” 2020 è sufficiente cercare nel sito web del Teatro Verdi Pordenone www.comunalegiuseppeverdi.it l’area on demand. Tutti i video saranno pubblicati a partire dalle 20.30, le clip saranno postate anche sui canali Social del Teatro, Facebook a Twitter e Instagram. PORDENONE, 14/04 (COMUNICATO STAMPA) bellaunavitaallopera.blogspot.com

Commenti

Post popolari in questo blog

ANDREA ZAUPA: UNA CARRIERA TRA CANTO, MEDITAZIONE E FOTOGRAFIA. INTERVISTA CON IL BARITONO VICENTINO CHE STA PER DEBUTTARE NEL PERSONAGGIO DI SCARPIA

STEFANIA BONFADELLI UNA REGISTA ALL'OPERA: DOPO IL VERDI COMICO A MARTINA FRANCA L'ARTISTA VERONESE METTE IN SCENA MARIA CALLAS MASTER CLASS

PER IL COMPLEANNO DI GIORGIO STREHLER A VENT'ANNI DALLA MORTE: 14 AGOSTO 1921