RIFLESSIONE DA GIORNO DELLA MERLA di Nicola Cossar

Mi sento un orgoglioso cavernicolo. Negli anni Sessanta c'era uno slogan molto diffuso tra i giovani. Fermate il mondo, voglio scendere! Oggi invece sono i vecchi a dirlo!!! Voglio essere dimenticato o, come diceva Krishnamurti, la mia più grande aspirazione è diventare polvere per rendere più sicura la strada sulla quale altri cammineranno...
di Nicola Cossar bellaunavitaallopera.blogspot.com

Commenti

Post popolari in questo blog

ANDREA ZAUPA: UNA CARRIERA TRA CANTO, MEDITAZIONE E FOTOGRAFIA. INTERVISTA CON IL BARITONO VICENTINO CHE STA PER DEBUTTARE NEL PERSONAGGIO DI SCARPIA

STEFANIA BONFADELLI UNA REGISTA ALL'OPERA: DOPO IL VERDI COMICO A MARTINA FRANCA L'ARTISTA VERONESE METTE IN SCENA MARIA CALLAS MASTER CLASS

LEYLA MARTINUCCI ALLA CONQUISTA DI FALSTAFF: INTERVISTA CON IL MEZZOSOPRANO DI ORIGINI PUGLIESI IN SCENA A MIAMI NEL BARBIERE DI SIVIGLIA E PROSSIMA A DEBUTTARE IN QUICKLY NELLA REPUBBLICA CECA