TRIESTE ESTATE-E' solo la fine del mondo, il 24 luglio al Civico Museo Sartorio

Il festival Trieste Estate, iniziativa culturale promossa dal Comune di Trieste, ospiterà venerdì 24 luglio alle ore 21.00 il Teatro Stabile Sloveno con una produzione interamente sovratitolata in italiano e che apre una finestra sulla drammaturgia contemporanea francese. Sul palcoscenico all’aperto nel parco del Civico museo Sartorio andranno in scena le vicende familiari dello spettacolo È solo la fine del mondo di Jean Luc Lagarce, testo noto anche nella versione cinematografica che il regista Xavier Dolan ha portato al Festival di Cannes, ottenendo il premio della giuria. Il dramma, che tratta la »complessità dei rapporti familiari, le parole non dette, l’omosessualità e l’AIDS” è stato messo in scena con la regia di Vladimir Jurc e un cast formato da Maja Blagovič, Primož Forte, Tina Gunzek, Romeo Grebenšek, Sara Gorše, ai quali si aggiungono le interpretazioni live del musicista piranese Denis Beganović che firma le musiche originali di questa produzione. La prenotazione telefonica è obbligatoria al numero della biglietteria del Teatro Stabile Sloveno, aperta ogni giorno dalle 10.00 alle 14.00 (040 2452616). I posti a sedere prevedono il distanziamento ed è obbligatorio portare la mascherina. In caso di pioggia lo spettacolo verrà annullato. Ingresso gratuito per gli abbonati della stagione 2019/2020 che non hanno avuto la possibilità di assistere allo spettacolo a causa della chiusura del teatro. TEATRO STABILE SLOVENO Nell'ambito del festival Trieste Estate Jean Luc Lagarce È SOLO LA FINE DEL MONDO regia: Vladimir Jurc
venerdì 24 luglio, ore 21.00 parco del Civico museo Sartorio (Largo Papa Giovanni XXIII, 1) con sovratitoli in italiano 21/07 Info: Teatro Stabile ssg, Via Petronio 4, 34141, trieste, 34141 IT www.teaterssg.com (COMUNICATO STAMPA) bellaunavitaallopera.blogspot.com

Commenti

Post popolari in questo blog

ANDREA ZAUPA: UNA CARRIERA TRA CANTO, MEDITAZIONE E FOTOGRAFIA. INTERVISTA CON IL BARITONO VICENTINO CHE STA PER DEBUTTARE NEL PERSONAGGIO DI SCARPIA

STEFANIA BONFADELLI UNA REGISTA ALL'OPERA: DOPO IL VERDI COMICO A MARTINA FRANCA L'ARTISTA VERONESE METTE IN SCENA MARIA CALLAS MASTER CLASS

LEYLA MARTINUCCI ALLA CONQUISTA DI FALSTAFF: INTERVISTA CON IL MEZZOSOPRANO DI ORIGINI PUGLIESI IN SCENA A MIAMI NEL BARBIERE DI SIVIGLIA E PROSSIMA A DEBUTTARE IN QUICKLY NELLA REPUBBLICA CECA