Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2019

A PADOVA UNA GRADEVOLISSIMA PASSEGGIATA TRA I RICORDI CON STEFANO CONSOLINI

Immagine
Bolognese doc e tenore, Stefano Consolini è uno di quegli artisti preziosi che nell’economia di uno spettacolo d’opera o d’operetta interpreta con onore ed estrema professionalità i cosiddetti ruoli comprimari o di carattere. Figlio d’arte, suo padre Giorgio è stato una colonna della musica leggera alla radio e dei primi Festival di Sanremo negli anni Quaranta e Cinquanta del secolo scorso, Stefano Consolini si è diplomato al corso di formazione professionale del Teatro Comunale di Bologna sotto la guida di Paride Venturi e, da subito, ha intrapreso una brillante carriera nel corso della quale si è messa in evidenza la sua fisionomia artistica di apprezzato tenore coprotagonista. E’ stato, ed è, in un repertorio vastissimo, ospite di alcuni teatri e festival internazionali, ma ha concentrato la sua carriera principalmente in Italia, dove ha calcato le tavole dei più importanti palcoscenici: dalla Scala al Massimo di Palermo, dall’Opera di Roma al Carlo Felice di Genova, e poi la Fenic

L’ELISIR D’AMORE VISTO DA BOTERO DI GAETANO DONIZETTI AL TEATRO LIRICO GIUSEPPE VERDI DI TRIESTE. Venerdì 15 marzo la prima rappresentazione

Immagine
L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti, melodramma giocoso in due atti su libretto di Felice Romani, una delle opere più popolari da quasi duecento anni, ritorna al Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste (dal 15 al 23 marzo) con un nuovo allestimento della Nausica Opera International ispirato a “El circo” di Fernando Botero. 
Maestro Concertatore e Direttore Simon Krečič, regia e scene di Victor García Sierra, costumi di Marco Gujon, light designer Stefano Gorreri con l’Orchestra, il Coro (diretto da Francesca Tosi) e i Tecnici della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste e un’importante compagnia di canto, composta da giovani e talentuosi artisti. “Generosità, sensualità e colore sono caratteristiche che identificano lo stile unico e inconfondibile del maestro Fernando Botero. Nel tentativo di unire il suo stile con l’italianità” – spiega il regista Victor García Sierra – “mi sono ispirato a uno dei suoi quadri della serie ‘El circo’ e ho trovato un chiaro richiamo

MICHELE MARIOTTI DIRIGE IL DON PASQUALE DI DONIZETTI A PARIGI CON LA REGIA DI DAMIANO MICHIELETTO. Dal 22 marzo al 16 aprile al Palais Garnier

Immagine
Dopo I puritani nel 2013, La traviata nel 2016 e Les Huguenots , titolo che lo scorso settembre ha inaugurato il cartellone 2018-2019 dell’Opéra di Parigi, il direttore d’orchestra Michele Mariotti torna per la quarta volta nel tempio dell’opera e del balletto della capitale francese per dirigere il Don Pasquale di Gaetano Donizetti. Lo spettacolo, che ha debuttato al Palais Garnier nel giugno 2018 con la regia di Damiano Michieletto, tornerà in scena nello stesso teatro a partire da venerdì 22 marzo alle 19.30, con otto repliche fino al 16 aprile. «Sono trascorsi esattamente dieci anni dalla prima volta in cui ho diretto Don Pasquale – dice Michele Mariotti – uno dei grandi capolavori di Donizetti, che si distingue per l'orchestrazione raffinatissima, con singoli strumenti talvolta decontestualizzati dal loro habitat naturale o elevati a un ruolo concertante, in dialogo con le voci, in una perfetta sintonia fra buca e palcoscenico. Ma è soprattutto dal punto di vi