Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2018

L'ORTO DELLA CULTURA NEWS: FESTINPIAZZA A TALMASSONS (UD) IL 12.08, STAND E PRESENTAZIONE "IL CJANT DAL VINT"

Immagine
In questa calda estate siamo lieti di invitarvi ai nostri prossimi eventi. Vi avevamo già parlato di: #CantiereDonna - sinuosità artistiche un'estate di eventi e mostre al MUSEO DELLE CARROZZE di SAN MARTINO DI CODROIPO (UD) - Via San Pietro 6 Vi ricordiamo il 9 AGOSTO - ORE 21.00 SERATA FLAMENCO a cura dell'Associazione Viento Flamenco “Homenaje a la madre tierra” Direzione artistica e coreografica Lucia Tosto. Lo spettacolo puro e tradizionale vi trasporterà nello spirito del flamenco. Il pubblico sarà coinvolto attraverso i vari palos (stili) flamenchi e le poesie di Vania Effe e di “Federico Garcia Lorca”. http://www.ortodellacultura.it/index.php/notizie/348-nasce-cantieredonna-sinuosita-artistiche-in-collaborazione-con-il-museo-delle-carrozze-un-estate-di-eventi-e-mostre-20-07-09-09 https://www.facebook.com/events/269902500430721/ Vi aspettiamo a FESTAINPIAZZA a Talmassons (UD) DOMENICA 12 AGOSTO 2018 - TALMASSONS (UD) In occasione dei festeggiamenti paesani d'…

La grande Musica nei teatri antichi del Mediterraneo. La Messa di Requiem di Giuseppe Verdi al Teatro Antico di Segesta. Giovedì 2 agosto alle 19.30

Immagine
Dopo il grande successo di pubblico e di critica in Tunisia, con l’Aida all’Anfiteatro di El Jem e all’Anfiteatro di Cartagine, si riaccendono i riflettori sulla grande musica nei teatri antichi del Mediterraneo. Appuntamento il 2 agosto, alle ore 19.30, al Teatro Antico di Segesta, con l’esecuzione della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi per Alessandro Manzoni. Opera straordinaria, insieme intima e sontuosa, nota al pubblico per la sua imponenza, nell’esecuzione a Segesta si gioverà di un’importante messinscena. L’evento dell’Ente Luglio Musicale Trapanese è inserito nel programma delle Dionisiache 2018, il cartellone estivo organizzato dal Comune di Calatafimi - Segesta. La Messa da Requiem, che ha visto i natali nel 1874, è la ribellione dell’uomo verso la morte con la conseguente paura, anzi terrore, di ogni anima per il giudizio universale. Sarà anche l’occasione per commemorare la strage di Bologna, compiuta la mattina del sabato 2 agosto del 1980, alla stazione fe…

RAI5: CICLO DI OPERE DEDICATO A ROSSINI E AL SUO FESTIVAL. Quattro titoli nel mese di agosto: Adelaide di Borgogna, Sigismondo, Ciro in Babilonia e in prima TV Ricciardo e Zoraide

Immagine
È dedicato a Gioachino Rossini nel 150esimo anniversario della scomparsa e al Rossini Opera Festival di Pesaro il ciclo operistico che Rai Cultura propone nel mese di agosto su Rai5, il giovedì in prima serata. Il primo appuntamento, giovedì 2 agosto alle 21.15, è con Adelaide di Borgogna, dramma per musica eseguito per la prima volta al Teatro Argentina di Roma nel 1817. La produzione è quella andata in scena a Pesaro nel 2011, con la direzione musicale di Dmitri Jurowski e la regia di Pier’Alli. Protagonisti sul palco sono alcune delle più rinomate voci rossiniane di oggi come il mezzosoprano Daniela Barcellona nel ruolo en travesti di Ottone, il soprano Jessica Pratt nel ruolo del titolo, e il basso Nicola Ulivieri come Berengario. Completano il cast Bogdan Mihai, Jeannette Fischer, Francesca Pierpaoli, Clemente Antonio Daliotti. L’Orchestra e il Coro sono quelli del Teatro Comunale di Bologna. Lo spettacolo è interamente curato da Pier’Alli, regista da sempre all’avanguardia nell…

RICCARDO MUTI ITALIAN OPERA ACADEMY 2018: I CONCERTI FINALI AL TEATRO ALIGHIERI DI RAVENNA. Mercoledì 1 e venerdì 3 agosto, Macbeth in concerto diretto dal Maestro e dagli allievi

Immagine
La quarta edizione dell’Italian Opera Academy, dopo due intense settimane di studio completamente dedicate al Macbeth di Giuseppe Verdi, si concluderà con due concerti finali: il primo agosto, alle 20.30, sarà lo stesso Riccardo Muti a dirigere la sua Orchestra Giovanile Luigi Cherubini in una selezione di brani dell’opera; due giorni più tardi, il 3 agosto sempre alle 20.30, i giovani direttori d’orchestra si alterneranno sul podio, per misurarsi con lo stesso programma e concludere così lo straordinario percorso che anche quest’anno ha guidato allievi e pubblico dritti al cuore dell’opera italiana. Al tempo stesso momento di alta formazione per i pochissimi selezionati fra le centinaia di domande d’ammissione arrivate da tutto il mondo e dalle scuole più prestigiose, e luogo eletto per trasmettere un patrimonio unico in tutta la sua profondità e autenticità, l’Accademia 2018 ha visto al fianco di Muti quattro direttori (sono nati rispettivamente a Hong Kong e in Germania Pak Lok Alv…

Per la prima volta il FUS premia il Festival MITO SettembreMusica

Immagine
Sono state rese note giovedì 26 luglio le assegnazioni del Fondo Unico per lo Spettacolo 2018, che per la prima volta premia il Festival MITO SettembreMusica con un contributo complessivo di 194.452 euro distribuito tra i due enti organizzatori: Fondazione per la Cultura di Torino e I Pomeriggi Musicali di Milano. Finalmente viene riconosciuta dal Ministero la grande qualità e il valore nazionale e internazionale del Festival, anche in virtù della sua lunga storia. Grande soddisfazione da parte delle città di Torino e Milano, degli enti organizzatori, della Presidente Anna Gastel e del Direttore artistico Nicola Campogrande alla vigilia dell'edizione 2018 del Festival, che dal 3 al 19 settembre vedrà in programma nei due capoluoghi del nord Italia 125 concerti ispirati alla danza. L'inaugurazione di MITO si terrà lunedì 3 settembre al Teatro Regio di Torino alla presenza del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Alberto Bonisoli e martedì 4 al Teatro alla Scala di Mil…

VENERDÌ 3 AGOSTO ALLE 20.30, nel Giardino all’italiana di Palazzo Attems a Gorizia UN PICCOLO MOZART concerto della Nuova Orchestra Ferruccio Busoni, diretta da Massimo Belli

Immagine
Dopo il successo dei primi tre appuntamenti, abbiamo il piacere di invitarvi all’ultimo evento organizzato da ERPAC – Ente Regionale Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con la Nuova orchestra da camera Ferruccio Busoni in occasione della mostra SERGIO ALTIERI IL COLORE APPASSIONATO OPERE 1949-2018 Aperta fino al 19 agosto a Palazzo Attems Petzesntein a Gorizia, con orario 10-18, da martedì a domenica. VENERDÌ 3 AGOSTO ALLE ORE 20.30 Nel Giardino all’italiana del Palazzo UN PICCOLO MOZART concerto della Nuova Orchestra Ferruccio Busoni, diretta da Massimo Belli Lucio Degani violino Musiche di Vivaldi, Mozart e Bazzini. Seguirà una degustazione a cura di Movimento Turismo del Vino In caso di maltempo l’ evento si svolgerà nelle sale del Palazzo. Alle 19.30 si terrà la visita guidata alla mostra Ingresso libero. (Comunicato Stampa) Info: musei.erpac@regione.fvg.it; 348 1304726; www.musei.regione.fvg.it www.orchestrabusoni.it��…

MITO SETTEMBREMUSICA 2018. 125 CONCERTI ORIGINALI NELLE DUE CITTÀ ISPIRATI ALLA DANZA. Un tema che permette di ripercorrere la storia della grande musica e di svelare l'intima relazione tra due diverse arti

Immagine
È dedicata alla danza l'edizione 2018 del Festival MITO SettembreMusica, che per il dodicesimo anno unisce Milano e Torino nel segno della grande musica. Danza che da sempre feconda l'arte dei suoni, anche quella dove il movimento non si vede, perché nascosto tra le pieghe più intime del pensiero musicale. Ecco quindi che la rassegna – in programma dal 3 al 19 settembre – diventa un'occasione per svelare le diverse espressioni della relazione tra le due arti, dalle danze rinascimentali e barocche alle loro reinvenzioni da parte dei compositori di oggi, dalle manifestazioni più concrete di tipologie di danze note a tutti – come il tango o il valzer – alle sublimazioni dell'arte coreutica in forma puramente concertistica. Senza tralasciare uno spettacolo di danza vero e proprio, con musica e coreografia commissionate ad hoc. Ancora una volta dunque, con la Presidenza di Anna Gastel e la Direzione artistica di Nicola Campogrande, le due principali città dell'Italia se…

Nasce il Premio Internazionale Tullio Serafin

Immagine
Si susseguono quest'anno ricorrenze che invitano a celebrare ma anche ad approfondire lo studio di Tullio Serafin, figura di rilievo del Novecento musicale, del quale ricorrono i cinquant'anni dalla scomparsa ed i 140 dalla nascita. Il maestro nacque il primo settembre 1878 a Rottanova, piccola frazione di Cavarzere, nel Veneziano, dove è attiva lo storica Associazione Circolo Tullio Serafin che si occupa di mantenerne viva la memoria. Non si contano gli eventi da essa promossi nei quattro decenni di attività, iniziative che hanno avuto come ospiti i più illustri interpreti del Novecento, a Rottanova per ricordare questo grande maestro, capace ancora oggi di affascinare per la sua arte direttoriale ma anche per la profonda umiltà che, unità alla competenza in fatto di voci, è testimoniata da chi collaborò con lui. Risulta difficile citare tutti i grandi ospiti del Circolo Tullio Serafin, tra le tante manifestazioni vanno ricordati i concerti Omaggio a Tullio Serafin, che hanno…

DOPO VENT'ANNI L'OPERA LIRICA TORNA ALL'ARENA DI POLA: SUCCESSO PER L'AIDA NELL'ALLESTIMENTO DEL TEATRO NAZIONALE CROATO DI FIUME

Immagine
Chi l’avrebbe mai detto, ma erano vent’anni che l’anfiteatro di Pola, più noto come Arena di Pola o, in croato, Pulska Arena, non metteva in scena un’opera lirica. Sesto nel suo genere per grandezza è il monumento emblema della città, capoluogo dell’Istria, ed è monumento dal grandissimo valore simbolico e affettivo. Fu costruito tra il secondo secolo a.C. e il quattordicesimo d.C. sotto l'imperatore Augusto, prelevando il materiale dalle cave di pietra situate alla periferia della città e attive ancor oggi. Fu poi ampliato dall’imperatore Vespasiano, la leggenda vuole per rendere omaggio a una sua amante del luogo. Fu oggetto di ampio restauro durante l'epoca napoleonica. L'anfiteatro, in pietra calcarea bianca, è articolato in tre ordini grazie alla sovrapposizione di due serie di archi; una parete alleggerita da aperture quadrangolari corona l'edificio formando il terzo ordine. Degli avancorpi distribuiti sulla circonferenza danno ritmo alla costruzione. In origine…

Danza, acrobazie e suggestivi giochi di luce nell’ultimo appuntamento del cartellone estivo del Giovanni da Udine. Le atmosfere incantate di “Night Garden” in scena al Teatro Nuovo giovedì 2 agosto

Immagine
Ninfe, lucciole colorate, cieli infiniti di stelle, venti impetuosi di luce, creature misteriose dalla consistenza opalina: è questo il mondo poetico e fatato di Night Garden, l’ultimo, attesissimo spettacolo della rassegna Teatro Estate 2018 in programma giovedì 2 agosto al Giovanni da Udine con inizio alle 21. Fortunata creazione della eVolution Dance Theater - compagnia fondata dal coreografo e ballerino americano Anthony Heinl, già membro di Momix – Night Garden intreccia in modo unico e originalissimo danza, acrobazia ed effetti visivi dando vita a uno stupefacente universo fatto di ambienti pulsanti di vita. “Tutto ciò che è luminescenza nel contesto scenico viene prodotto direttamente dai corpi dei performer, che si muovono sulla parete scura del boccascena – spiega Anthony Heinl -. Il pubblico osserva figure eteree mobili; non si vedono i volti, non si vedono i confini esatti delle fisicità, ma solo la loro rappresentazione fosforescente”. Un sogno ad occhi aperti dalle ti…

Riflessione di Giovanni Boer, Parroco di Santa Eufemia e Santa Tecla a Grignano - XVII Domenica Tempo Ordinario Anno B – Gv 6,1-15

Immagine
Dopo questi fatti, Gesù passò all’altra riva del mare di Galilea, cioè di Tiberìade, e lo seguiva una grande folla, perché vedeva i segni che compiva sugli infermi. Gesù salì sul monte e là si pose a sedere con i suoi discepoli. Era vicina la Pasqua, la festa dei Giudei. Allora Gesù, alzàti gli occhi, vide che una grande folla veniva da lui e disse a Filippo: “Dove potremo comprare il pane perché costoro abbiano da mangiare?”. Diceva così per metterlo alla prova; egli infatti sapeva quello che stava per compiere. Gli rispose Filippo: “Duecento denari di pane non sono sufficienti neppure perché ognuno possa riceverne un pezzo”. Gli disse allora uno dei suoi discepoli, Andrea, fratello di Simon Pietro: “C’è qui un ragazzo che ha cinque pani d’orzo e due pesci; ma che cos’è questo per tanta gente?”. Rispose Gesù: “Fateli sedere”. C’era molta erba in quel luogo. Si misero dunque a sedere ed erano circa cinquemila uomini. Allora Gesù prese i pani e, dopo aver reso grazie, li diede a quell…

70ª Stagione Lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. L’elisir d’amore lunedì 30 e martedì 31 al Teatro “Giuseppe Di Stefano” di Trapani

Immagine
La 70ª Stagione Lirica si arricchisce lunedì 30 e martedì 31 luglio, alle ore 21.00, con l’opera lirica L’elisir d’amore, al Teatro “Giuseppe Di Stefano”, a Trapani. Un melodramma giocoso in due atti di Gaetano Donizetti su libretto di Felice Romani, tratto da Le philtre di Eugène Scribe. Sul podio, il direttore Dejan Savic dirigerà l’Orchestra dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, la regia è firmata da Natale De Carolis, la scenografia è di Concettadesirè Catania, i costumi di Paolo Rovati, un corpo di ballo con le coreografie di Silvia Giuffrè. L'immancabile Coro dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, alla guida del maestro del coro Fabio Modica. Nei ruoli principali figurano Rosanna Lo Greco (Adina), Andrea Schifaudo (Nemorino), Gianluca Margheri (Belcore), Fabio Capitanucci (Dottor Dulcamara), Maria Cristina Napoli (Giannetta). Un’opera che è un autentico gioiello in tutte le sue declinazioni, l'Elisir trova la sua espressione più intensa nella romanza Una furtiva lagrima…

Festival della Valle d’Itria: dopo trecento anni torna in scena Rinaldo nella versione napoletana di Händel/Leo. Prima esecuzione in epoca moderna grazie a un fortunato ritrovamento della partitura nel 2012. Fabio Luisi dirige l’orchestra svizzera La Scintilla

Immagine
Dopo l’accidentale ritrovamento del manoscritto dell’opera nella biblioteca privata di un castello inglese nel 2012, la versione napoletana del Rinaldo – ‘pasticcio’ in salsa partenopea assemblato da Leonardo Leo nel 1718, a partire dall’originale di Händel con l’innesto di pagine di Francesco Gasparini, Giuseppe Maria Orlandini, Giovanni Porta, Domenico Sarro e Antonio Vivaldi – torna in scena dopo trecento anni nell’Atrio di Palazzo Ducale a Martina Franca per la 44a edizione del Festival della Valle d’Itria (29 luglio, 2 e 4 agosto, ore 21). Per l’occasione il Direttore musicale del Festival Fabio Luisi dirige un prestigioso ensemble specializzato nel repertorio barocco come quello svizzero della Scintilla, per la prima volta a Martina Franca. Lo spettacolo è affidato alla regia di Giorgio Sangati, allievo prediletto di Luca Ronconi, che in questi anni si sta affermando sui palcoscenici di prosa e lirica per la cura e l’originalità delle proposte. «Ho immaginato che la con…

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI VERONA SOSTIENE IL PROGETTO “ARENA YOUNG”

Immagine
Anche quest’anno si conferma il contributo da parte di Fondazione Cassa di Risparmio di Verona a favore di Fondazione Arena di Verona. Il Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariverona ha infatti deliberato uno stanziamento di 800mila euro per sostenere in particolare la proposta formativa di “Arena Young” nell’ambito del progetto delle attività previste da Statuto della Fondazione: la diffusione, promozione e sviluppo dell’arte dello spettacolo musicale, l’educazione musicale della collettività, la formazione professionale dei quadri. “Arena Young” è il progetto di formazione dedicato ai giovani fino ai trent’anni, rivolto all’incontro tra il mondo della Scuola e quello del Teatro ed integrato alle proposte artistiche rivolte al grande pubblico e dedicato a formare il pubblico di domani. A fronte del progetto dedicato, c’è un calendario parallelo di attività rivolte al grande pubblico che comprende serate particolari, con promozioni speciali praticate ai giovani e …