Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2018

Sempre Verdi da 0 a 100 (e +). La nuova Rassegna della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste si apre il 4 settembre

Immagine
L’apertura della Stagione sinfonica della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste sarà preceduta, per la prima volta, dall’inizio della rassegna Sempre Verdi da 0 a 100 (e +), specificatamente ideata per avvicinare all’opera nuovo pubblico, adatta a tutti e a tutte le età. “L’impegno della Fondazione per avvicinare i giovani e i meno assidui frequentatori dell’opera” – sottolinea il Direttore artistico Paolo Rodda - “è qualificato da questa rassegna annuale che, oltre alle già collaudate “Lezioni concerto” rivolte alle scuole di tutto il Friuli Venezia Giulia, completerà l’offerta musicale con la leggerezza delle fiabe e delle opere buffe. La Stagione Sempre Verdi da 0 a 100 (e +) si apre martedì 4 settembre (alle 20.30) con il ritorno di Provaci con l’operetta! ovvero La prova di un’opera seria di Francesco Gnecco, farsa in un atto dell’Abate Giulio Artusi, con inserti tratti dall’operetta Il Pipistrello di Johann Strauss jr. Un allestimento della Fondazione Teatro Liric…

AIDA DI GIUSEPPE VERDI CONCLUDE IL 96° ARENA DI VERONA OPERA FESTIVAL 2018

Immagine
Questa sera alle 20.45 si chiude il Festival 2018 con la 16^ recita dell’opera regina dell’Arena: sul podio il direttore d’orchestra Andrea Battistoni, sulla scena un cast internazionale capeggiato da Anita Rachvelishvili, Walter Fraccaro e Hui He nell’allestimento aureo di Franco Zeffirelli. Il capolavoro di Giuseppe Verdi, che ha fatto sorgere il Festival areniano nel 1913, come da consolidata tradizione occupa l’ultima sera del cartellone lirico: le stelle sopra il pubblico e le candeline in platea fanno da cornice ad uno spettacolo nato per stupire con i suoi colori e la sua monumentalità, per mano del regista e scenografo Zeffirelli, che nel 2002 ha creato appositamente per l’Arena di Verona un immaginifico Egitto d’oro e tessuti preziosi grazie ai costumi di Anna Anni e alle coreografie di Vladimir Vasiliev, ripristinate nella loro concezione originale per 50 danzatori proprio in occasione del Festival 2018. Per la sua 16^ e ultima rappresentazione all’interno dell’Opera Festi…

PALAZZETTO BRU ZANE: AL VIA A SETTEMBRE LA NUOVA STAGIONE CHE CELEBRA OFFENBACH E IL REPERTORIO “LEGGERO” DEL XIX SECOLO. Venezia, 29 settembre - 28 ottobre 2018

Immagine
È Jacques Offenbach (1819-1880), del quale ricorre nel 2019 il bicentenario della nascita, il principale protagonista della programmazione musicale 2018/2019 del Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française con sede a Venezia. Maestro dell’operetta e dei fasti del Secondo Impero, Offenbach assimilò in modo geniale l’umorismo tipico di chanson, vaudeville, operette o parodie in scena nei più piccoli teatri parigini, facendolo suo con un tono molto personale. Autore di un ampio catalogo che, accanto ai grandi capolavori teatrali, nasconde tesori meno noti, con la sua musica sarà al centro della programmazione veneziana nel festival autunnale, intitolato “Jacques Offenbach e la Parigi della musica leggera”, con dieci concerti che si svolgeranno dal 29 settembre al 28 ottobre 2018 tra la Scuola Grande San Giovanni Evangelista e il Palazzetto Bru Zane. Tra i numerosi interpreti coinvolti Lara Neumann, Flannan Obé, Henri Demarquette, Rodolphe Briand, Lidija e Sanja Bizjak, …

ULTIMA RAPPRESENTAZIONE DI CARMEN IN ARENA NEL NUOVO ALLESTIMENTO DEL 96° OPERA FESTIVAL 2018

Immagine
Questa sera alle 20.45 l’ultima recita del capolavoro di Bizet: in scena, nella nuova produzione 2018 firmata da Hugo de Ana, un cast internazionale diretto da Francesco Ivan Ciampa. Per la dodicesima volta, torna sul palcoscenico areniano la femme fatale di Bizet, che diventa portatrice di libertà e valori rivoluzionari nella visione del regista, scenografo e costumista argentino Hugo de Ana. Il nuovo coraggioso allestimento, giunto a distanza di 23 anni dal classico zeffirelliano, ha inaugurato con successo la 96a edizione dell’Arena di Verona Opera Festival e giunge domani alla sua ultima replica, immergendo il pubblico nella Spagna repubblicana degli anni ’30, alle soglie del regime franchista, assolata e armata, con dettagliati costumi vintage, le coreografie di Leda Lojodice, il lighting design di Paolo Mazzon, il projection design di Sergio Metalli e il trucco realizzato con Michele Magnani, global senior artist di M.A.C. Cosmetics. Alla guida dei complessi artistici veronesi…

Settembre alla Scala: appuntamenti con l'opera e i concerti

Immagine
La stagione scaligera riapre il 1 Settembre con la prima di Ali Babà e i quaranta ladroni, ultimo capolavoro operistico di Luigi Cherubini che torna a 55 anni dalla storica edizione del 1963. La celebre fiaba inclusa anche nelle Mille e una notte rivive fino al 27 settembre nella prestigiosa regia di Liliana Cavani, mentre il Maestro Paolo Carignani lucida i ricchi tesori di questa preziosa partitura (guarda il trailer). Due firme autorevoli per proseguire il Progetto Accademia, dopo i successi de Il flauto magico nel 2016 e Hänsel und Gretel nel 2017. Dal 7 al 13 settembre, sei appuntamenti imperdibili con il Corpo di Ballo del Teatro Bol'šoj di Mosca, che porta a Milano in tournée esclusiva due spettacoli. Prime tre con il grande classico, La Bayadère, con protagonisti le coppie Svetlana Zakharova - Denis Rodkin (7 sett.), Olga Smirnova - Semyon Chudin (8 sett.) e Alyona Kovalyova - Jacopo Tissi (10 sett.), e a seguire tre repliche per una perla del repertorio contemporaneo con…

MITO SETTEMBREMUSICA 2018: LA ROYAL PHILHARMONIC ORCHESTRA DIRETTA DA MARIN ALSOP E LA STAR DEL VIOLINO JULIA FISCHER PER LA SERATA INAUGURALE. Lunedì 3 settembre al Teatro Regio di Torino e sabato 4 settembre al Teatro alla Scala di Milano, ore 21

Immagine
La dodicesima edizione del Festival MITO SettembreMusica, il cui tema è la danza, si apre alla presenza del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Alberto Bonisoli e della sindaca Chiara Appendino lunedì 3 settembre a Torino (Teatro Regio, ore 21) e, presente il sindaco Giuseppe Sala, martedì 4 settembre a Milano (Teatro alla Scala, ore 21), con il concerto della Royal Philharmonic Orchestra, tra le più prestigiose orchestre britanniche e tra le più celebrate al mondo con oltre 70 anni di attività, esecuzioni e tournée internazionali di primissimo livello. Sul podio la direttrice d'orchestra americana Marin Alsop, alla testa della Baltimore Symphony dal 2007 e direttrice designata della Radio-Symphonieorchester Wien, nonché prima donna ad aver diretto un concerto al Teatro alla Scala. Voce stimolante e potente nella scena musicale internazionale, Alsop è riconosciuta anche per le attività educative a sostegno di un pubblico di tutte le età. Come di consueto, ad accogliere g…

Venerdì 31, a partire dalle 21 a Borgo San Rocco Estate: Concerto AREIA + MILONGA con Alessandro Simonetto TDJ

Immagine
Venerdì 31 agosto la piazzetta di Borgo San Rocco, a partire dalle ore 21.00, ospiterà due nuovi appuntamenti nell'ambito di Borgo San Rocco Estate. Ad aprire la serata saranno i ritmi caldi e suadenti della bossa nova con gli AREIA, la formazione guidata dal trombonista Denis Beganovic, fondatore del gruppo nel 2004. Gli AREIA sono considerati il più importante gruppo di musica lounge brasiliana della vicina Slovenia; la loro musica è un mix di vari generi musicali, dal bossa nova al funk al samba. A seguire, a partire dalle 22.15 circa, nuovo appuntamento per gli appassionati di tango con la milonga in riva al mare firmata da Alessandro Simonetto TDJ. Tutti gli eventi sono gratuiti. Queste le date dei prossimi eventi a "Borgo San Rocco Estate": sabato 8 settembre (ore 21.00) - MILONGA venerdì 14 settembre, dalle ore 21.00 - Concerto SWING DEAL + MILONGA sabato 22 settembre, dalle ore 21.00 - Concerto ROBERTO DARIS + MILONGA Le serate di milonga sono a cu…

Gala lirico al Teatro La Fenice domenica 2 settembre con Gilda Fiume, Stefan Pop e Markus Werba dirige Sesto Quatrini

Immagine
Il soprano Gilda Fiume, il tenore Stefan Pop e il baritono Markus Werba saranno gli interpreti del Gala lirico, diretto da Sesto Quatrini alla testa dell’Orchestra del Teatro La Fenice, in programma domenica 2 settembre 2018 al Teatro La Fenice. Di grande attrattiva e di sicuro richiamo il programma musicale, che si aprirà, in omaggio a Gioachino Rossini nell’anno rossiniano, con la Sinfonia dall’Italiana in Algeri; poi i grandi capolavori di Giuseppe Verdi: da Rigoletto, Stefan Pop interpreterà l’aria del duca di Mantova «Questa o quella per me pari sono», il soprano Gilda Fiume l’aria di Gilda «Caro nome», mentre dalla Traviata il baritono Markus Werba canterà l’aria di Germont «Di Provenza il mare, il suol». Ancora Markus Werba intonerà poi l’aria di Papageno «Ein Mädchen oder Weibchen» dalla Zauberflöte di Wolfgang Amadeus Mozart e Stefan Pop si misurerà con «Una furtiva lagrima» dall’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti. Dopo la Barcarolle, nella versione per orchestra, dai Conte…

ULTIMA RECITA PER IL BARBIERE DI SIVIGLIA. Gran finale per il 150° anniversario rossiniano al 96° Opera Festival

Immagine
Questa sera alle 20.45 l’ultima rappresentazione del capolavoro di Gioachino Rossini per il 96° Arena di Verona Opera Festival 2018. Si riconferma un giovane cast internazionale di rilievo, guidato da Andrea Battistoni nel fortunato allestimento di Hugo de Ana. L’opera più conosciuta e amata del compositore pesarese torna per l’ultima volta sul palcoscenico più grande del mondo. Tutti i suoi caratteri di commedia universale e senza tempo sono ben evidenziati dal carillon di rose e siepi nel meraviglioso giardino ideato dal maestro argentino de Ana, che firma regia, scene, costumi e luci, con le brillanti coreografie di Leda Lojodice. Il direttore d’orchestra Andrea Battistoni, veronese con ingaggi internazionali e incarichi stabili a Genova e a Tokyo, è alla testa dei complessi artistici areniani e di un cast frizzante con voci di prima grandezza, tra artisti già affermati al loro esordio veronese e talenti emergenti. Si riconferma infatti al gran completo la compagine che ha otten…

Il Premio Internazionale Tullio Serafin si presenta

Immagine
Nella giornata del primo settembre il mondo intero celebra i 140 anni dalla nascita di Tullio Serafin, che vide la luce a Rottanova di Cavarzere il 1 settembre 1878. Lo storico Circolo Tullio Serafin, associazione che da quarant’anni è attiva nel mantenere viva la memoria del grande maestro, ha scelto proprio questa data per presentare ufficialmente un nuovo importante progetto, il Premio Internazionale Tullio Serafin, la cui fondazione avviene in questo anno così significativo per il ricordo del celebre direttore, di cui a febbraio si sono celebrati i 50 anni dalla morte. Il Premio Internazionale Tullio Serafin è il frutto della sinergia, da sempre attiva, tra il Circolo Tullio Serafin e l’Amministrazione comunale di Cavarzere, e si pregia della partnership con il prestigioso Festival Internazionale Maria Callas di Verona, fondato e presieduto dal M° Nicola Guerini, che intende dall’edizione di quest’anno dedicare iniziative e approfondimenti al maestro di Cavarzere, direttore d'…

Il Coro del Teatro La Fenice di Venezia al Konzerthaus di Berlino per il Requiem di Verdi

Immagine
Il Coro del Teatro La Fenice si esibirà a Berlino, in occasione del concerto inaugurale della Stagione 2018-2019 della prestigiosa Konzerthaus. Venerdì 31 agosto ore 20.00 e sabato 1 settembre ore 20.00, la compagine veneziana sarà infatti impegnata insieme alla Konzerthausorchester nel concerto diretto da Juraj Valčuha, e in particolare nell’esecuzione della Messa da Requiem per soli, coro e orchestra di Giuseppe Verdi. Solisti il soprano Krassimira Stoyanova, il mezzosoprano Daniela Barcellona, il tenore Antonio Poli e il basso Riccardo Zanellato, maestro del Coro Claudio Marino Moretti. L’idea di comporre una Messa da Requiem interessò Giuseppe Verdi fin dal 1868, anno della morte di Gioachino Rossini: fu in quel momento che il compositore propose all’editore Ricordi di farsi da intermediario nella creazione di una composizione funebre di carattere collettivo, coinvolgendo i maggiori musicisti del tempo per tributare un omaggio al più illustre rappresentante della tradizione music…

L'ORTO DELLA CULTURA NEWS - DUE EVENTI "UN'AFFOLLATA SOLITUDINE" DI MICHELA PASSATEMPO: ARZENE (PN) 28.08 #CANTIEREDONNA MUSEO DELLE CARROZZE 30 08

Immagine
Siamo lieti di invitarvi a ben due eventi di presentazione del libro di poesie di Michela Passatempo "UN'AFFOLLATA SOLITUDINE": martedì 28 agosto 2018 - ore 21.00 Giardino delle Canossiane - Arzene (PN) Letture di Max Salvador Musiche di Paolo Scodellaro per le serate artistiche di #CantiereDonna: giovedì 30 agosto 2018 - ore 20.30 Museo delle Carrozze di San Martino di Codroipo - Via San Pietro 6 Dialoga con l’autrice: Maura Pontoni Letture di Michela Passatempo e Chiara Zoppellaro Musiche di Chiara Damjanovic – fisarmonica http://www.ortodellacultura.it/index.php/notizie/356-un-affollata-solitudine-di-michela-passatempo-arzene-pn-28-08-19-khttps://www.facebook.com/events/1125105984306472/?active_tab=about http://www.ortodellacultura.it/index.php/notizie/357-cantieredonna-sinuosita-artistiche-serata-di-poesia-con-michela-passatempo-30-08-2019khttps://www.facebook.com/events/1890888530968290/ Me ne sto qui nella mia casa di bambola Sono come tu mi vuoi, Una nessuna e…

Apertura della nuova biglietteria alla Scala

Immagine
In attesa della Prima di Ali Babà di Cherubini (in scena dal 1 settembre per il Progetto Accademia con la regia di Liliana Cavani e la direzione di Paolo Carignani), la nuova Biglietteria del Teatro alla Scala ha aperto le sue porte presso la rinnovata sede, comodamente accessibile sul lato sinistro della facciata da Piazza della Scala. La Biglietteria del Teatro sarà aperta tutti i giorni con orario continuato ampliato, dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 18.00, domenica dalle 12.00 alle 18.00 e, nei giorni di spettacolo serale, fino a 30 minuti dopo l’inizio dello stesso, per la vendita riservata alla recita del giorno. A questo proposito, ricordiamo che in occasione delle prossime aperture di vendita degli spettacoli sarà possibile acquistare dalle ore 9.00 sia online sia presso la Biglietteria del Teatro, garantendo il massimo accesso a tutti gli spettatori. Nei nuovi spazi su due piani confluiscono tutti i servizi di Biglietteria, in sostituzione delle sedi in Galleria del S…

PENULTIMA CARMEN PER IL 96° OPERA FESTIVAL 2018. Con Carmen Topciu ed Eleonora Buratto, nuovi Don José ed Escamillo

Immagine
Questa sera alle 20.45 va in scena l’amatissima opera di Bizet per la sua dodicesima recita: doppio debutto nei ruoli maschili per il tenore Amadi Lagha in Don José e Alberto Gazale in Escamillo. La replica di domani sera è anche la penultima per la nuova produzione 2018 dell’Arena di Verona: uno spettacolo storico e dettagliato con la firma di Hugo de Ana per regia, scene e costumi, con le coreografie di Leda Lojodice, il lighting design di Paolo Mazzon, il projection design di Sergio Metalli e il trucco realizzato con Michele Magnani, global senior artist di M.A.C. Cosmetics. Sul podio areniano il giovane maestro Francesco Ivan Ciampa, avellinese dai successi internazionali. L’altrettanto giovane talento Carmen Topciu riveste i panni della protagonista, femme fatale ma anche simbolo di libertà nella Spagna anni ’30, accanto all’acclamato soprano mantovano Eleonora Buratto nei panni della dolce ma coraggiosa Micaela. Il tenore franco-tunisino Amadi Lagha, vincitore di numerosi pre…

A STAZIONE ROGERS DI TRIESE - UNA FESTA SEGRETA PER LEONOR FINI il 30 alle 18.30

Immagine
GIOVEDI' 30 AGOSTO ORE 18.30 STAZIONE ROGERS RIVA GRUMULA 14, TRIESTE / ITALY UNA FESTA SEGRETA PER LEONOR FINI Il 30 agosto ricorre il compleanno di Leonor Fini. L'artista, cresciuta e formatasi a Trieste, era nata a Buenos Aires nel 1907. Ma ad un certo punto della sua vita Leonor aveva rimosso quella data, l'aveva cancellata anche dai documenti d'identità e sostituita con una successiva, il 1918. Si sentiva più giovane, era convinta di esserlo. Il 30 agosto l'artista era solita organizzare una festa con maschere e balli per i suoi amici nell'ex monastero in riva al mare in Corsica in cui trascorreva le estati. Non una festa di compleanno ma la celebrazione della fine della bella stagione. Quest'anno cade il centenario del suo compleanno inventato e Stazione Rogers ha pensato di festeggiarlo con un evento. Corrado Premuda, che ha dedicato a Leonor Fini studi, libri e ricerche, traccerà il profilo dell'artista e ne parlerà con l'attrice Sara…

Eventi con la partecipazione di musicisti italiani al Festival di Lubiana - Festival Ljubljana: dogodki v katerih nastopajo italijanski glasbeniki

Immagine
La prossima settimana sono in programma al Festival Ljubljana tre importanti eventi con la partecipazione di musicisti italiani. Vi proponiamo di seguito il calendario. Per informazioni sui biglietti: www.ljubljanafestival.si e www.eventim.si v sklopu programa Festival Ljubljana so naslednji teden na sporedu trije pomembni dogodki, v katerih nastopajo italijanski glasbeniki. Tukaj spodaj je spored. Za informacije glede vstopnic: www.ljubljanafestival.si in www.eventim.si LUNEDÌ - PONEDELJEK 27 MERCOLEDÌ – SREDA 29 h. 20.00, Cankarjev dom, Prešernova cesta 10, Ljubljana Il Festival Ljubljana riceve la visita del Teatro Carlo Felice di Genova, che mette in scena la celebre opera Rigoletto di Giuseppe Verdi. Il ruolo di Rigoletto è affidato a Leo Nucci, mentre l'orchestra è diretta da Gianluca Marcianò, con la regia di Rolando Panerai. Festival Ljubljana bo gostil operno gledališče Carlo Felice iz Genove, ki bo uprizorilo slovito Verdijevo opero Rigoletto. Vl…

Riflessione di Giovanni Boer, Parroco di Santa Eufemia e Santa Tecla a Grignano - XXI Domenica del tempo Ordinario -- Gv 6,59-69

Immagine
Molti dei suoi discepoli, dopo aver ascoltato, dissero: “Questa parola è dura! Chi può ascoltarla?”. Gesù, sapendo dentro di sé che i suoi discepoli mormoravano riguardo a questo, disse loro: “Questo vi scandalizza? E se vedeste il Figlio dell’uomo salire là dov’era prima? È lo Spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono spirito e sono vita. Ma tra voi vi sono alcuni che non credono”. Gesù infatti sapeva fin da principio chi erano quelli che non credevano e chi era colui che lo avrebbe tradito. E diceva: “Per questo vi ho detto che nessuno può venire a me, se non gli è concesso dal Padre”. Da quel momento molti dei suoi discepoli tornarono indietro e non andavano più con lui. Disse allora Gesù ai Dodici: “Volete andarvene anche voi?”. Gli rispose Simon Pietro: “Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna 69e noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio”. Gesù riprese: “Non sono forse io che ho scelto voi, i Dodici? Epp…