Il grande ritorno della Royal Philharmonic Orchestra al Giovanni da Udine: sul podio il giovane e già affermatissimo direttore polacco Krzysztof Urbański

È un graditissimo ritorno quello della Royal Philharmonic Orchestra al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, dove il pubblico ha potuto apprezzarla nel 2011 in una memorabile esecuzione di Berlioz, Rachmaninov e Brahms. Ora, l’illustre compagine britannica è attesa sul palcoscenico friulano sabato 19 maggio 2018 con inizio alle 20.45 per un nuovo viaggio nelle più celebri partire del repertorio russo e mitteleuropeo sotto la guida del giovane e già affermatissimo conductor polacco Krzysztof Urbański. Il concerto della Royal Philharmonic Orchestra sostituisce l’appuntamento con l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo e il maestro Yuri Temirkanov previsto per mercoledì 16 maggio 2018, che non avrà luogo causa l’annullamento della tournée europea da parte della compagine russa. Urbański, che in questa stagione è alla guida delle più importanti orchestre internazionali quali la Berliner Philharmoniker, l'Orchestre de Paris e la Münchner Philharmoniker, dirigerà la Royal Philharmonic Orchestra in un programma di grande suggestione, che comprenderà la Polonaise dall’Opera Eugene Onegin op.24 di Pëtr Il'ič Čajkovskij e, ancora di Čajkovskij, il Concerto n.1 in si bemolle minore op.23 per pianoforte e orchestra, affidato al celebre solista russo Kirill Gerstein. Nel secondo tempo spazio invece all'altrettanto celebre Sinfonia n.9 in mi minore op.95 “Dal nuovo mondo” di Antonín Dvořák, composizione al centro di una recente incisione discografica del direttore polacco. Fondata nel 1946, la Royal Philharmonic Orchestra ha sede a Londra ed è considerata l’orchestra nazionale britannica. È stata diretta fra gli altri da Vladimir Aškenazi, Yuri Temirkanov e Charles Dutoit. Innumerevoli i concerti che la compagine ha tenuto nelle migliori sale da concerto del mondo, nel corso di tournée internazionali accolte con successo di pubblico e di critica. Particolarmente vasto il repertorio dell’orchestra, che spazia dagli autori classici a più recenti del Ventesimo e ventunesimo secolo. Krzysztof Urbański ha ricoperto il ruolo di Direttore Principale e Leader Artistico della Trondheim Symphony Orchestra dal 2010 al 2017 e nel 2012 ha ricevuto in incarico quadriennale come Direttore Ospite Principale della Tokyo Symphony Orchestra. Nel 2015 è divenuto Direttore Principale della NDR Elbphilharmonie Orchestra e nel 2017 è stato nominato Direttore Ospite Onorario della Trondheim Symfoniorkester & Opera. Urbański è abitualmente ospite delle più celebri orchestre in tour mondiali come i Berliner Philharmoniker, i Münchner Philharmoniker, la Staatskapelle di Dresda, la London Symphony Orchestra, la Philharmonia Orchestra, la Tonhalle Orchestra di Zurigo, i Wiener Symphoniker, la Rotterdam Philharmonic Orchestra, l’Orchestre Philharmonique de Radio France, la New York Philharmonic, la San Francisco Symphony, la Los Angeles Philharmonic, la National Symphony Orchestra Washington e la Toronto Symphony Orchestra. Nel giugno 2015 ha ricevuto il prestigioso premio Leonard Bernstein al Schleswig-Holstein Musik Festival.
Biglietteria del Teatro aperta dalle 16 alle 19, escluso domenica e lunedì. L’acquisto dei biglietti è possibile anche al temporary ticket store del teatro attivato alla Libreria Feltrinelli di via Canciani a Udine (tutti i mercoledì dalle 10 alle13 e dalle 13.30 alle 18) e online su www.teatroudine.it e www.vivaticket.it e nei punti vivaticket. Per info: tel. 0432 248418 e biglietteria@teatroudine.it. Previste speciali riduzioni per i possessori della G-Teatrocard. Sabato 19 maggio alle 20.45 il concerto dell’illustre compagine britannica. Al pianoforte Kirill Gerstein, raffinato e applaudito interprete russo In programma la Polonaise dall’Eugene Onegin op.24 di Pëtr Il'ič Čajkovskij e, ancora di Čajkovskij, il Concerto n.1 in si bemolle minore op.23 per pianoforte e orchestra. Chiuderà la Sinfonia n.9 in mi minore op.95 “Dal nuovo mondo” di Antonín Dvořák. (Comunicato Stampa) Udine, 10 maggio 2018 Info: Ufficio Stampa Teatro Nuovo Giovanni da Udine ufficiostampa@teatroudine.it

Commenti

Post popolari in questo blog

TENORE O MUSICOLOGO? GIANLUCA BOCCHINO OGNI RICERCA (DI DOTTORATO) UN'AVVENTURA

70ª Stagione Lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Aida di Giuseppe Verdi. Domenica 19 alle 21 al Teatro Open Air “Giuseppe Di Stefano”

Sei cantanti lirici scelti per l’opera “L’importanza di esser Franco” a Trapani