UN'ESTATE DI SPETTACOLI A MIRAMARE, ALLE PORTE DI TRIESTE

Dopo la faticosa chiusura primaverile dovuta all’emergenza Covid, l’estate a Miramare è ripartita con grande slancio e con molte iniziative che esaltano il magnifico contesto storico, culturale e paesaggistico permettendo al pubblico di godere, in sicurezza, di appuntamenti di vario genere. Durante i mesi di lockdown, infatti, la Direzione ha avviato e messo a frutto i contatti con le maggiori istituzioni culturali locali per dare vita a un palinsesto estivo che potesse coniugare la bellezza degli spazi aperti di Miramare e l'esperienza nella realizzazione di eventi di teatri e associazioni. Ne è nato un cartellone ricco di proposte di qualità e di atmosfere magiche. Appena qualche giorno fa ha aperto i battenti l’attesa mostra dedicata a Marcello Dudovich alle Scuderie del Castello, un’interessante e ed approfondita rassegna che prende in esame tutta l’opera del grande artista triestino esaminando il rapporto tra la fotografia, il bozzetto e l’opera finita di uno dei primi e più famosi pubblicitari italiani. Se è appena calato il sipario su un’importante rassegna curata dal Rossetti, Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, molte altre iniziative si svolgeranno nelle prossime settimane: un palinsesto di mostre, spettacoli e concerti che rendono ancora più attraente l’atmosfera del Parco e del Castello Miramare. Le modalità di prenotazione e di presenza agli spettacoli saranno pubblicate di volta in volta sul sito istituzionale di Miramare www.miramare.beniculturali.it e sui siti dei singoli referenti. GRANDE SUCCESSO PER GLI SPETTACOLI DEL ROSSETTI L’operazione culturale firmata dal Teatro Stabile del FVG Rossetti si è appena conclusa e c’è da augurarsi che rappresenti il prologo di altre esperienze future! Gli spettacoli, andati in scena per due settimane, hanno fatto registrare sempre il tutto esaurito e hanno appassionato il pubblico grazie alla formula inedita e al luogo carico di suggestioni estetiche. Proposte di sera, le rappresentazioni hanno dato la possibilità di essere trasportati indietro nel tempo, rendendo il contesto carico anche di reminiscenze tangibili. Il primo spettacolo, “I Bagni di Trieste” a cura di Franco Però, era stato pensato appositamente per Miramare. Il secondo, “A Sarajevo il 28 giugno” di Gilberto Forti, un estratto di quanto già allestito all’interno del Museo della Guerra per la Pace “Diego de Henriquez”. “I Bagni di Trieste” indaga il rapporto di incredibile simbiosi dei triestini con il mare, attraverso le pagine di tanti autori – Mauro Covacich, Gillo Dorfles, Marcello Leonardelli e Claudio Magris – che hanno narrato il loro legame con questo elemento e in particolare con “l’andare al mare” che, a Trieste, si traduce in modo originale come “andare al bagno”. I “Bagni” sono infatti gli stabilimenti balneari che punteggiano la costa.
Un vero cult è “A Sarajevo il 28 giugno”: tratto dall’omonimo romanzo di Gilberto Forti, questo fortunato spettacolo itinerante ha evocato la fine dell’impero asburgico e l’avvento della Prima guerra mondiale a partire dall’attentato all’arciduca Francesco Ferdinando. FESTIVAL APPRODI, "TUTTO IL MONDO E' PALCOSCENICO" Si chiama “Tutto il mondo è un palcoscenico” e andrà in scena nel Parco di Miramare il 30 e 31 luglio e il 1° agosto il Festival Approdi. Ideato e diretto da Lorenzo Acquaviva, si svolge in collaborazione con il Museo storico e il Parco del Castello di Miramare e con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia nell’ambio della rassegna “Trieste Estate”. Si parte giovedì 30 luglio, con “Oops! Ana Desetnica” rappresentazione venata dai colori della “slapstick comedy”, frutto di gag disegnate soprattutto dal linguaggio del corpo. A seguire, “Maria Callas, la divina”, a cura dell’Associazione culturale Adelinquere, storia e storie di una artista che ha segnato un’intera epoca nel racconto della giornalista Cristina Bonadei e di Massimo Tommasini. Il 31 luglio è la volta di “Arti Fragili”, giovane compagnia locale dedita a un teatro pungente e surreale, qui in scena con “Mein Karl – un basco, un bimbo e un diversamente bianco”, per la regia di Omar Giorgio Makhloufi, tra i protagonisti assieme a Davide Rossi e Alejandro Bonn.
La seconda proposta della serata è “Omaggio a Lelio Luttazzi”, tributo affidato all’attore Lorenzo Acquaviva accompagnato al piano da Francesco de Luisa. Il primo agosto apre con “Lackbreath, senza respiro – Vita di Lucia Anna Joyce”, produzione targata Dance Project Festival, per la regia di Valentina Magnani, con Daniela Gattorno, Lorenza Masutto e Sofia Kafol. Si chiude con “Edipo seh! Uno scherzo da Sofocle”, della regista Carla Cassola, con Andrea Tidona. Inizio spettacoli ore 20.30. SISSA SUMMER FESTIVAL TRA ARTE E SCIENZA Quest'anno l’appuntamento con il SISSA Summer Festival si sposta nella splendida cornice del Parco di Miramare per far salire ancora una volta la scienza sul palco e dare la possibilità agli spettatori di stare all'aperto a godere di una serata di arte e approfondimento. La nuova edizione del Festival toccherà il tema dell’intelligenza artificiale con due spettacoli a cura di Vitamina T, basati su contrasti e tecniche di manipolazione d’immagine. L’appuntamento è per venerdì 7 agosto alle ore 21 con “SPIRAL: Brandelli di futuro” e sabato 8 agosto, sempre alle 21, con “YISHI”. In SPIRAL: Brandelli di Futuro Kaleb è uno dei pochi sopravvissuti sulla terra dopo un misterioso e distruttivo evento. Tra marchingegni che simulano gli odori, ricordi quasi sbiaditi e false speranze, Kaleb farà luce su cosa è successo alla terra e alla moglie.
YISHI è l’assistente virtuale di Abra, una donna che dopo una brutta caduta è entrata in coma. Il SISSA Summer Festival è organizzato dalla SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati in collaborazione con Il Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare e fa parte del Science in the City Festival. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito. Maggiori informazioni saranno disponibili al sito www.sissa.it AL CHIARO DI LUNA CON LA SOCIETA' DEI CONCERTI L'idea di realizzare un evento culturale di sera, al chiaro di luna, è nata ammirando lo splendido panorama dalle terrazze del Castello di Miramare e dalla volontà di condividere questa bellezza. E' stata proposta - e accolta con entusiasmo - dalla Direzione del Museo alla Società dei Concerti di Trieste, che vanta oltre mille e quattrocentocinquanta concerti e ottantotto anni di storia. La Società trova le sue origini nella consuetudine familiare di ascendenza mitteleuropea della “Hausmusik” coltivata nei salotti della colta borghesia triestina a partire dalla seconda metà del XVIII secolo e nella ricchissima produzione artistica cittadina. A Miramare sarà proposto un progetto ricco di fascino e suggestione, impreziosito dalle notti di plenilunio scelte per le esibizioni in un contesto fiabesco e rischiarato unicamente dalla luce diafana della luna. Sullo sfondo del Castello illuminato, lunedì 3 agosto ci sarà l'esibizione dell'orchestra barocca triestina “Cum jubilo”. Il 2 settembre sarà la volta dell’arpa di Nicoletta Sanzin. La Società dei Concerti a Miramare sarà nuovamente protagonista Sabato 12 settembre con il progetto Musica con vista. Maggiori informazioni sui concerti, sugli artisti in esibizione e sulle modalità di ingresso si possono trovare sul sito di Miramare e su www.societadeiconcerti.it CONCERTI AL CASTELLO CON ARTE&MUSICA
Il progetto dell’Associazione “Arte e Musica”, “Concerti al Castello”, è nato nella primavera 2011 con 8 concerti di musica classica per gruppi da camera nella Sala del Trono del Castello di Miramare. Negli anni è diventato un appuntamento costante con la musica da camera a Trieste, una manifestazione apprezzata ed attesa da un numeroso pubblico di appassionati musicofili, studenti o turisti, valida proposta per un fine settimana all'insegna della cultura ad alto livello. Quest’anno l’associazione ha previsto un cartellone con 11 concerti, di cui quattro a Miramare. Domenica 20 settembre si esibirà il Sator Duo: Paolo Castellani al violino e Francesco di Giandomenico alla chitarra per un programma “Visioni, la musica del grande Cinema” con alcune delle più belle colonne sonore di sempre negli arrangiamenti originali del Duo. La domenica successiva, 27 settembre, Ivana Oliva si esibirà in un recital per chitarra “Melodia e modernità” su musiche di Giuliani, Villa Lobos, Boutro, Tarrega. Altri due concerti sono previsti domenica 4 e 11 ottobre. MARCELLO DUDOVICH (1878 - 1962) FOTOGRAFIA TRA ARTE E PASSIONE
AVVISO Il Museo storico e il parco del castello di Miramare ha cambiato modo di informare su eventi e iniziative culturali. Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato. Lo puoi fare registrandoti nello spazio in fondo alla home page del sito www.miramare.beniculturali.it, seguendo la semplice procedura. Riceverai una e-mail con un link da cliccare per completare con successo la registrazione. Non riceverai più questa newsletter senza aver completato la registrazione! 28/07 Info: MUSEO STORICO E IL PARCO DEL CASTELLO DI MIRAMARE Viale Miramare, 34151 Trieste mu-mira@beniculturali.it È possibile prenotare l’ingresso al Castello di Miramare chiamando il numero: (+39) 041.2770470 Il Castello di Miramare è aperto tutti i giorni con orario 9 – 19 (ultimo ingresso ore 18.30). Il Parco di Miramare continua ad osservare il consueto orario 8 – 19 (ultimo ingresso ore 18.30). Si avvisano i gentili visitatori che gli appartamenti del Duca d’Aosta non sono temporaneamente accessibili a causa di lavori di restauro. (NEWSLETTER) bellaunavitaallopera.blogspot.com

Commenti

Post popolari in questo blog

LEYLA MARTINUCCI ALLA CONQUISTA DI FALSTAFF: INTERVISTA CON IL MEZZOSOPRANO DI ORIGINI PUGLIESI IN SCENA A MIAMI NEL BARBIERE DI SIVIGLIA E PROSSIMA A DEBUTTARE IN QUICKLY NELLA REPUBBLICA CECA

LA MERAVIGLIOSA STORIA DELLA SALA TRIPCOVICH DI TRIESTE E DEL SUO MECENATE RAFFAELLO DE BANFIELD

STEFANIA BONFADELLI UNA REGISTA ALL'OPERA: DOPO IL VERDI COMICO A MARTINA FRANCA L'ARTISTA VERONESE METTE IN SCENA MARIA CALLAS MASTER CLASS